Biliardo - Ang.50 Lezione 4
Lezione 4 PDF Stampa E-mail

TEORIA ANGOLO 50

Lezione 4 

 

CALCOLO DEL PUNTO DI BATTUTA IN ALCUNI TIRI SU BILIA


Esempio 1

Il calcolo della diagonale Partenza – Battuta ( 50 - 15 ) va effettuato sul bordo esterno della bilia da colpire ( 2 ), considerando che il punto finale di arrivo è, in questo caso, 35.  (Immagine)  (Filmato)

Esempio 2

Anche in questo caso la diagonale Partenza – Battuta ( 70 - 40 ) va calcolata sul bordo  esterno della bilia 2, considerando che il punto finale di arrivo è, in questo caso, 30. (Immagine)  (Filmato)


Esempio 3

In questa figura si nota subito che il punto di partenza è calcolato sul bordo interno di gomma e che occorre dare solo un tappo di effetto. Ciò può essere più comprensibile se andiamo ad esporre alcuni concetti di base.

Con partenze dalla sponda lunga A – B ed arrivi sulla stessa sponda ( 3° sponda ) la regola è che il punto di partenza va calcolato sul bordo interno della sponda di gomma e occorre dare un tappo di effetto; diversamente, se l’arrivo è sulla 4° - 5° e 6° sponda , anche se la partenza è dalla sponda lunga, il punto di partenza dev’essere calcolato sul diamante e bisogna utilizzare due tappi di effetto. (Immagine)  (Filmato)


Esempio 4

A proposito di partenze dalla sponda lunga A – B, per arrivi sulla stessa sponda che vanno da 35 a 50 e battute da 0 a 10 il punto di partenza va calcolato sul bordo interno della sponda di gomma e occorre togliere 5 punti al calcolo effettuato. Ad esempio avendo P = 45, A = 35 avremo B = 10. Per effetto della compensazione di cui sopra P – A = B – 5 e cioè: 45 – 35 = 10 – 5 = 5. (Immagine)  (Filmato)


Esempio 5

Anche nel caso di un bricole valgono gli accorgimenti e lo stesso tipo di compensazione di cui alla figura precedente nella quale era esposto un tiro su bilia(Immagine)  (Filmato)

 

 
RocketTheme Joomla Templates